Subscribe:

giovedì 22 gennaio 2009

Fiera eterogenea di tappeti a Rio de Janeiro

Sono poche le opportunità in Centro America e America Latina di poter assistere a mostre ed eventi sui tappeti orientali. Chi vive in quel continente, non può fare altro che navigare su internet, o visitare i rari negozi. Un paese che tradizionalmente vanta una certa attenzione ed un notevole rispetto per l'arte dei tappeti annodati è sicuramente il Brasile. Il tappeto in Brasile è ancora uno status symbol, ed un opera d'arte, le persone lo considerano un "must" ed una casa bella, per essere considerata tale deve essere necessariamente arredata con tappeti orientali.
Ne sono un esempio le opere televisivo-cinematografiche brasiliane, dove gli ambienti lussuosi vengono sempre rappresentati con tappeti a terra, di tutte le fogge e misure (un esempio per tutti può essere la famosa telenovela "Terra nostra", dove in ogni puntata si vedono almeno 4 esemplari).
Una simpatica opportunità per assistere in Brasile ad una mostra mercato eterogenea per qualità e misure è la Fiera degli antiquari di Gávea (Feira dos Antiquários da Gávea), che si svolge appunto in quel luogo ogni Domenica dalle 9 alle 17 pm. Cercando su youtube, ho trovato un video amatoriale, dedicato proprio a questa esposizione eterogenea di tappeti.

Buona visione.

4 commenti:

antonio ha detto...

Minchia!!! Ci fosse da noi una cosa del genere, e invece, rispetto agli anni 70/80, non esiste più niente. Nel filmato ho visto un engsi e un Karabagh lampia veramente belli, oltre ad altri esemplari che, per la qualità dell'immagine, non si potevano ben apprezzare. Ritengo che anche i prezzi, con dollari in mano, dovrebbero essere interessanti.
Saluti.

freddy ha detto...

Ogni paese ha i suoi mercatini!! Questo almeno fa vedere un po di tappeti, nei nostri ormai sono tema della trasmissione "Chi l'ha visto?"
In ogni modo ho notato principalmente che il mercato, secondo quello che ho visto, e' improntato principalmente verso lo stilizzato e geometrico: non mi sembra di avere veduto molto di floreale. Tolti i due tappeti che Antonio ha indicato, non mi sembra che ci sia molto di interessante. Ho notato pakistani, afgani e se non erro un paio di bei Bukara. Comunque la qualita'del video non era fedele , ma ci fa capire che in tutto il mondo il tappeto " tira ancora". Chissa' che prima o poi ..... Freddy

ARRUDA ha detto...

Caro Alberto,
Navegando pela internet encontrei com muita alegria osmagníficos blog e sitio. Mais alegre ainda fiquei ao nele encontrar esta generosa e simpática referência à nossa Feira, no Rio de Janeiro (Brasil). Diante da qualidade das informações que você oferece ao público, tomei a liberdade de mencioná-lo no meu blog (http://quiosquearruda-montandon.blogspot.com/) e aguardo sua permissão por ter usado sua fotografia. Espero que me perdoe por não falar nem escrever em italiano (compreendo um pouco) e desejo-lhe muito sucesso.

Alberto D. ha detto...

Arruda Caro Amigo, estou feliz que meu artigo se desejar. E para as fotos, você tem a minha permissão, claro, porque afinal é um tipo simpático e publicidade.

Saudações