Subscribe:

martedì 25 agosto 2009

Un tappeto ci indica l'ubicazione della perduta Arca di Noè?

Secondo i rilievi di questi studiosi: http://www.noahsark.it/ che definirei alla stregua dei "creazionisti", questo particolare tappeto-arazzo esposto nel Museo di Etchmiadzin rivelerebbe un segreto sconvolgente: l'ubicazione dell'ormai sepolta tra i ghiacci Arca di Noè.

Riporto le loro testuali parole:

Nella parte alta di questo arazzo si nota il Grande Ararat e a sinistra di questo si intravede il Piccolo Ararat, esattamente come erano visti dalle persone dalla parte di Erivan (Armenia). In sovrapposizione al Sole (simbolo di luce divina) e stata riprodotta una trivella a mano la cui punta indica esattamente la pisizione dell'Arca. E' come se l'artista avesse voluto dirci.... "scavate in questo punto, e troverete la prova della esistenza di Dio".

Ed ecco quì di seguito alcune pagine relative, nonchè un immagine animata atta a rappresentare il messaggio in codice sopradescritto.


Non è mia intenzione entrare nel merito di un'argomentazione così complessa che finisce con il toccare aspetti umani e religiosi, ma certo va detto che l'immagine del tappeto arazzo sembra una parte (volutamente?) ridotta di un intero più grande e la scritta di destra sembra tagliata o troppo vicina al bordo, per poter serenamente confermare l'interpretazione di questi arditi archeologi. Resta il dubbio, il fascino e (perchè no?) il sogno di un luogo sacro (l'Ararat) con il suo mistero che non finirà mai di stupirci e di catturare la nostra attenzione.

2 commenti:

paolo ha detto...

Al di là di ogni considerazione a carattere scientifico o per voce della fede, si tratta di una annotazione davvero affascinante.

Alberto De Reviziis. ha detto...

Ciao Paolo, immaginavo che la segnalazione ti avrebbe colpito.