Subscribe:

giovedì 13 novembre 2008

Furto con scasso

Oggi avrei voluto parlare della produzione contemporanea persiana, ma non sono nello stato psicologico adatto. La scorsa notte ladri organizzatissimi hanno infatti irrotto all'interno della mia ditta creando gravi danni. Un furto con scasso che ha cancellato in me (almeno per il momento) tutta quella voglia di fare e di dire sui tappeti, in ogni campo, blog compreso. Ora sono frastornato, vogliate pertanto perdonarmi se per un certo periodo di tempo non aggiornerò queste pagine.

Avviso per i clienti: la ditta resterà temporaneamente chiusa, per eventuali comunicazioni non esitate a contattarmi.

Grazie a tutti gli amici che da questo momento in avanti mi attesteranno la loro solidarietà.

Alberto D.

11 commenti:

freddy ha detto...

Ciao Alberto: non ho parole, avevi ripreso da poco con tanto entusiasmo. Ti sono vicino e mi auguro che questo pessimo momento possa pasasare presto. Un abbraccio Freddy

antonio ha detto...

Mi metto nei tuoi panni e stò male. Spero che quanto successo non incida pesantemente sulla tua voglia di "fare" che ti ha animato in questo periodo della tua vita. Sono in difficoltà, certo non come te, ma non so cosa dire. Forza e coraggio, altro mi risulta difficile esternare.
Con profonda solidarietà, Antonio

Gianluca Pistore ha detto...

Sto malissimo nell'apprendere questa notizia, non voglio immaginare cosa provi, ti sto vicino spiritualmente, se posso aiutarti in qualsiasi modo, sono qui.

Se può consolarti qui al sud si dice: si chiude una porta e si apre un portone!

daiii ;-)

paolo ha detto...

Accidenti Alberto, che brutta notizia! Mi dispiace moltissimo.

Mi rendo conto che gli attestati di solidarietà servono a poco, però questo è quello che posso fare e lo faccio volentieri!

freddy ha detto...

Ciao Alberto come vedi ti siamo tutti vicino coraggio, sei un gladiatore! Di nuovo auguroni Freddy

Raffi ha detto...

Gentile Alberto,

avendo anche io subito un "dramma" come il Suo, anche se non ci conosciamo ed abbiamo avuto solo uno sporadico contatto, non posso che esserLe profondamente vicino, ed augurarLe che il momento passi il più in fretta possibile e soprattutto non lasci dietro se strascichi evidenti e problemi insormontabili.
Continui a lottare, Raffaele

Roberto Mime ha detto...

Sono sgomento e disgustato.
Non ho nessun dubbio a immaginare come tu ti senta e cosa sia accaduto. Considerando la tua enorme visibilità su internet, la tua professionalità e il generis di vendita... non mi è difficile immaginare un colpo su commissione. Come sempre ti rialzerai, come già qualcuno prima di me ha detto "sei un soldato".

Roberto Mime

Alberto D. ha detto...

Ringrazio gli amici per le loro esortazioni a resistere. Il colpo è stato duro, pensate che ho difficoltà persino ad elaborare quanto avvenuto! Effettivamente la professionalità con la quale i ladri hanno agito, neutralizzando sistematicamente ed in maniera indisturbata tutte le difese del negozio; e le modalità e la sfrontatezza con la quale hanno colpito (pensate che una caserma dei carabinieri è posta a pochi metri dalla ditta)..
Tutto insomma lascia effettivamente pensare ad un colpo su commissione da parte di professionisti. Oggi sono ancora molto confuso e sto cercando di mettere a fuoco la situazione, ma troverò la strada per riemergere ancora una volta.

Grazie ancora a tutti per il sostegno morale.

Giovanni Romanini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giovanni Romanini ha detto...

Ho appreso con rammarico quanto è accaduto, è veramente sconcertante. Fino ad oggi mi sono limitato ad essere un semplice lettore del blog che a mio avviso svolge una vera e propria funzione sociale, quindi per riconoscenza a te e a quello che hai creato con questo blog desisdero in questo momento drammatico dare un tangibile segno. Ti mando una mail cosi mi puoi far sapere come fare ad effettuare una donazione al blog.
A presto

alejandro ha detto...

Gentile Alberto, sono spiacente della brutta notizia.

Mi aiuta Seneca ad esprimerti la mia opinione (augurio) "adversarum impetus rerum viri fortis non vertit animum"

Alejandro