Subscribe:

venerdì 17 luglio 2009

Kilim Moldavi prodotti in India

Stringe al cuore apprendere che la prolifica e poco originale produzione indiana abbia volto ultimamente le sue attenzioni anche sulle produzioni moldave. Secondo un articolo di Tea and Carpets gli originali e sempre più rari kilim Moldavi sono divenuti oggetto di business a Jaipur con una produzione imitativa della "Rawat of Manglam Arts". Personalmente non so (perchè non ho ancora visto) quale sia il livello di imitazione di questi nuovi "fake", ma è senz'altro una notizia preoccupante considerare come sia proprio Domotex (il raduno più importante a livello internazionale del mercato dei tappeti) a suggerire gli spunti per la programmatica produzione imitativa dei tappeti orientali. Perchè pare che sia proprio durante il Domotex di 2008 che il signor Rawat abbia scoperto i kilim Moldavi e abbia deciso di avviare una produzione ad essi imitativa.

3 commenti:

elenco ha detto...

Prova a vedere il lato positivo: più persone potrebbero conoscere i kilim moldavi e desiderare poi gli originali rivolgendosi ai commercianti "seri".

Il problema di fondo è che la grande maggioranza della produzione contemporanea, con alcune rare eccezioni, produce due tipologie: copie di tappeti vecchi o antichi e esemplari di design studiati appositamente per l'arredamento, magari in serie. Sia in un caso, sia nell'altro, l'appassionato del tappeto d'arte non può che restare deluso.

paolo ha detto...

Scusate! "elenco" sono io, non so cosa ho combinato.

freddy ha detto...

Sinceramente, anche se Paolo ( ma elenco come e' uscito fuori?) espone idee condividibilissime, credo che purtroppo anche questo settore sta per essere fagocitato dal sistema globale. Non e' accettabile da parte degli estimatori dei veri kilim moldavi condividere queste nuove lavorazioni. Salutoni da Freddy